Ciclo di opere che si ispira ai Prigioni di Michelangelo, le sei sculture realizzate dal geniale artista rinascimentale per la tomba di Giulio II. Mentre i Prigioni di Michelangelo sono imprigionati dalla pietra da cui cercano di fuggire, quelli di Cannaò, prigionieri del buio,  cercano la libertà nella luce.